News

Le donne che hanno fatto la storia dell’informatica

Quando si parla di informatica e tecnologia si pensa che sia un mondo prettamente maschile, ma non è esattamente così. Dobbiamo ringraziare alcune importantissime donne di cui probabilmente i nomi non vi diranno nulla, ma che hanno contribuito a rendere l’informatica e la comunicazione online quella che conosciamo tutti oggi.

La prima in ordine cronologico è Ada Lovelace Byron, figlia del celeberrimo poeta, che già intorno alla metà dell’800 contribuì alla realizzazione del primo programma della storia dell’informatica, oltre ad averci lasciato numerose teorie scritte sul futuro della tecnologia. Ada era sicura che i computer sarebbero stati parte integrante della nostra quotidianità

Grace Murray Hopper fu la prima a realizzare un linguaggio di programmazione indipendente dalla macchina, più vicino a quello naturale dell’uomo, dando vita a COBOL, che molti software bancari utilizzano tutt’ora. Fu anche la prima ad utilizzare il termine “bug”, comunemente usato anche oggi come sinonimo di errore informatico.

Hedy Lamarr è stata un’attrice e modella dalla bellezza mozzafiato vissuta nel secolo scorso, ma era anche una studentessa di ingegneria che contribuì alla realizzazione di un sistema di guida a distanza per siluri, che potremmo considerare un antenato del WiFi, poiché sono basati sul medesimo concetto di salto di frequenza.

Radia Perlman, nota come “la madre di internet”, ha dedicato i suoi studi interamente allo sviluppo del protocollo STP: una delle colonne portanti del web, un protocollo di comunicazione senza il quale i computer e i server non potrebbero connettersi e Internet non potrebbe esistere.

Questi sono solo alcuni dei moltissimi nomi femminili che hanno fatto la storia dell’informatica e ci è sembrato appropriato ricordare oggi 8 marzo queste talentuose donne, nella giornata internazionale a loro dedicata.

Buona festa della donna a tutte dal team NewVisibility!

Data 08-03-2019